La migliore libreria online gratuita

Dante. Una vita in esilio

FORMAT: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 18/10/2018
DIMENSIONI PER FILE: 6,14
ISBN: 9788858133217
LINGUAGGIO: italiano
AUTORE: Chiara Mercuri
PREZZO: GRATIS

Tutti i libri che hai letto e scaricato da noi

Descrizione:

L'esilio è come il mar Rosso che si richiude dietro alle spalle, senza aprire alcuna Terra Promessa; ti lascia lì in mezzo al guado, impossibilitato ad andare avanti, impedito nel tornare indietro. Mandare qualcuno in esilio nell'Italia del Trecento, significava volergli fare terra bruciata intorno, distruggergli il nido, buttargli giù la casa pietra a pietra, sasso a sasso, trave a trave. A partire dal racconto tragico dell'esperienza dell'esilio, riprendono vita le vicende biografiche e poetiche di uno dei più grandi autori della letteratura mondiale.

...mperatore, né come gli pervenne la notizia; forse ne seguì le esequie a Pisa ... Amazon.it: Dante. Una vita in esilio - Mercuri, Chiara - Libri ... . Nell'ultimo periodo del suo esilio, dal 1314 al 1321, Dante scrisse gran parte delle sue opere latine e portò a compimento la "Divina Commedia". Con la sentenza del 10 marzo 1302 Dante venne condannato a due anni di esilio, che si trasformarono in seguito in un esilio definitivo. Il significato dell'esilio per Dante fu molto profondo, dovette dire addio per sempre alla sua terra ed iniziò così per lui una lunga fase di sofferenza interiore dalla quale nacque il suo più grande capolavoro: La Divina Commedia. L'esilio rappresenta una punizione severa, in particolare per quelli, come O ... Dante Alighieri - Wikipedia ... . L'esilio rappresenta una punizione severa, in particolare per quelli, come Ovidio o Du Fu, che vennero esiliati in regioni straniere o arretrate, tagliati fuori da tutte le opportunità della vita e separati da familiari e amici. Dante descrive il dolore dell'esilio nella Divina Commedia: *Dante : Una vita in esilio / Chiara Mercuri. - [S.l.] : Editori Laterza, 2018. - 1 testo elettronico (EPUB) (240 p., 0.73 MB) - portale di servizi e catalogo online della biblioteca Nel sesto capitolo del De remediis utriusque fortunae (1366) il poeta Francesco Petrarca parla del tema dell'esilio. Nell'ottica cristiana l'autore tende a vedere l'uomo esiliato come un individuo isolato che necessita di un viaggio per pulire la propria anima, ovvero il pellegrinaggio.Anche la letteratura medievale si ritrova immersa in questa matrice e alcuni autori, a causa di ......