La migliore libreria online gratuita

Il diritto alla città. 2: Spazio e politica

FORMAT: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 01/02/2018
DIMENSIONI PER FILE: 7,73
ISBN: 9788869480898
LINGUAGGIO: italiano
AUTORE: Henri Lefebvre
PREZZO: GRATIS

Qui troverai il libro Il diritto alla città. 2: Spazio e politica pdf

Descrizione:

In "Spazio e politica", costruito come secondo volume di "Il diritto alla città", Lefebvre analizza criticamente un modo di operare corrente e disastroso, che usa far corrispondere punto per punto i bisogni, le funzioni, i luoghi, gli oggetti sociali in uno spazio ritenuto neutro, indifferente e oggettivo. In questo tipo di prassi va riconosciuto il principio della frammentazione dello spazio sociale, che è divisione del lavoro quanto divisione sociale, in una parola: alienazione. A questo modo di operare, si contrappone l'idea di "diritto alla città" riferito a una globalità e liberato dall'ideologia dominante, coercitiva e repressiva. "Diritto alla città" significa dunque diritto dell'uomo all'aggregazione, alla presenza totale in ogni punto, in ogni circuito di comunicazione, di informazione e di scambio. Ma questo non dipende tanto da una particolare ideologia urbanistica, né da un particolare approccio alla progettazione, quanto piuttosto dalla consapevolezza di una specifica qualità o proprietà dello spazio urbano: la centralità. Non esiste nessuna realtà urbana senza un centro, "senza un luogo di concentrazione di tutto ciò che può nascere e prodursi nello spazio, senza un luogo di incontro attuale o possibile di tutti gli 'oggetti', di tutti i 'soggetti'". L'esclusione dalla dimensione urbana dei gruppi, delle classi, degli individui, significa di fatto esclusione dal processo di civilizzazione e addirittura dalla società. Il diritto alla città è la lotta contro questa esclusione dalla realtà urbana, dalla centralità, oltre che il segno di una crisi che investe ogni organizzazione coercitiva e discriminante: i centri decisionali, di informazione, potere, opulenza, che insieme ricacciano l'uomo nelle periferie della politica, dell'informazione e della ricchezza. Centralità come unità di spazio e di tempo, contro ogni frammentazione, che è alienazione, divisione del lavoro e dello spazio. Un diritto alla città che richiede non una generica conoscenza dello spazio, ma la conoscenza della sua produzione. Prefazione di Francesco Biagi.

...azione e In "Spazio e politica", costruito come secondo volume di "Il diritto alla città", Lefebvre analizza criticamente un modo di operare corrente e disastroso, che usa far corrispondere punto per punto i bisogni, le funzioni, i luoghi, gli oggetti sociali in uno spazio ritenuto neutro, indifferente e oggettivo ... Il diritto alla città. 2: Spazio e politica - Henri ... ... . Il diritto alla città. Vol. 2: Spazio e politica. è un grande libro. Ha scritto l'autore Henri Lefebvre. Sul nostro sito web incharleysmemory.org.uk puoi scaricare il libro Il diritto alla città. Vol. 2: Spazio e politica.. Così come altri libri dell'autore Henri Lefebvre. Il diritto alla città vol.2, Libro di Henri Lefebvre. Sconto 5% e Spedizione gratuita per ordini superiori a 25 euro. Acquistalo su libreriaun ... Il diritto alla città. Vol. 2: Spazio e politica | Henri ... ... . Sul nostro sito web incharleysmemory.org.uk puoi scaricare il libro Il diritto alla città. Vol. 2: Spazio e politica.. Così come altri libri dell'autore Henri Lefebvre. Il diritto alla città vol.2, Libro di Henri Lefebvre. Sconto 5% e Spedizione gratuita per ordini superiori a 25 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Ombre Corte, collana Culture, brossura, gennaio 2018, 9788869480898. Prefazione a "Spazio e politica. Il diritto alla città II", Ombre Corte, Verona 2018 Rivendicare la città e tutti gli insediamenti, periferie, villaggi, quartieri, paesi come spazio vitale significa: 1. Riappropriarsi dello spazio fisico, dagli spazi pubblici a tutti gli spazi e servizi utili alla vita quotidiana; spazi salubri e accessibili a tutti. Il diritto a un alloggio dignitoso a un prezzo commisurato al reddito. 2. Lo spazio urbano come "bene comune"[1] sembra un'affermazione banale ma giuridicamente è molto complessa e investe diversi settori del diritto, eppure è una dichiarazione che tutti, quotidianamente viviamo e riscontriamo[2]. Cosa e dove si può costruire, cosa dedicare a impianti sportivi, cosa a verde urbano, cosa ad attività produttive? di Fabio Ciabatti. Henri Lefebvre, Spazio e politica.Il diritto alla città II, Ombre corte, 2018, pp. 141, € 11,90.. La miseria e il degrado urbani sono alcune delle caratteristiche più appariscenti delle società contemporanee a dieci anni dalla scoppio dell'ultima grande crisi mai realmente superata. Il diritto alla città. Per città del diritto (digitale) Lelio Demichelis Occorre ripartire dalle città digitali/digitalizzate per affermare i nuovi diritti di un cittadino non più suddito della rete. Assicurando le condizioni per una raccolta e gestione dei dati realmente pubblica e democratica. Ed evitando così che siano i dati a ... Spazio urbano e diritto alla città Prof.ssa Laura Vagni Università di Macerata 27-28 gennaio 2020 Abstract: La relazione tra spazio e diritto, benché da sempre riconosciuta, non è stata oggetto di studio da parte ... «Politica del diritto», 1, 2015, pp. 157-176. 2. D. La nuova traduzione del libro di Henri Lefebvre Spazio e politica. Il diritto alla città II (Ombre Corte, 2018), introdotta e curata da Francesco Biagi, verrà presentata martedì 12 giugno, alle ore 16, in via Eudossiana 18 (San Pietro in Vincoli), aula 25, presso il Dottorato in Ingegneria dell'Architettura e >… Il diritto alla città: Il diritto alla città di cui ci parla Henri Lefebvre in questo suo straordinario e lungimirante lavoro non esprime semplicemente la rivendicazione di bisogni essenziali. Esso si configura piuttosto come una qualità specifica dell'urbano, che comprende l'accesso alle risorse della città e la possibilità di sperimentare una vita urbana alternativa alle logiche e ai ... Il ruolo della "città perfetta" è assegnato in particolar modo all'Aquila 2, nuovo spazio ... rivendicando un inedito, quanto trascurato, "diritto alla città ... Politica. Fase 2, ... La polis. La polis fu un modello di struttura tipicamente greca che prevedeva l'attiva partecipazione degli abitanti liberi alla vita politica. In contrapposizione alle altre città-stato antiche, la particolarità della polis non era tanto la forma di governo democratica od oligarchica, ma l'isonomia: il fatto che tutti i cittadini li...